Calendario attività
Agosto 2019
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1
Home

Il 13 Novembre scorso il progetto del nuovo complesso
parrocchiale in Via E. Wolf Ferrari è stato presentato ufficialmente alla comunità parrocchiale. Ad illustrare il progetto
architettonico e le sue funzionalità sono stati Sua
Eccellenza Mons. Ernesto Mandara, Vescovo Ausiliare di
Roma, Direttore dell’Ufficio per Edilizia di Culto e Segretario
dell’Opera Romana per la Preservazione della Fede e
la Provvista di nuove Chiese presso il Vicariato di Roma,
il suo vicedirettore Don Pierluigi Stolfi e l’Ing. Poggi, responsabile
della ditta che ha avuto l’appalto della costruzione
del complesso architettonico.
Ideato dall’arch. Prof. Umberto Riva, il complesso, di circa
2200 mq, si situa in modo originale nel quartiere proprio
perché offre una prospettiva identica ai fedeli provenienti
da Via Wolf Ferrari e via Cilea, volendo proprio
presentarsi come una casa accogliente e visibile da tutti.

Aula Liturgica

Corridoio - Aule di catechismo

Tutti possono vedere l’ingresso e tutti sono invitati ad entrare!
“E’ organizzato - ha spiegato l’ing. Poggi - in due
tronconi uniti da uno snodo centrale attraverso il quale si
accede a due strutture adibite a funzioni diverse: la parte
riservata al culto e quella pensata per i momenti di aggregazione;
incontri ed attività di catechesi. La prima parte a
sua volta è suddivisa in tre zone ben distinte: la chiesa
centrale, la cappella feriale, la zona alloggi dei sacerdoti e
servizi. Un lungo corridoio laterale porta all’entrata dagli
alloggi e allo snodo posteriore adiacente alla parte destinata
all’oratorio. L’altra parte comprende invece gli uffici
parrocchiali, le sale per le catechesi ed il salone parrocchiale
di circa 200 mq, servizi compresi. Presente anche un
ampio cortile interno, che avrà tutte le strutture necessarie
per le attività sportive, ricreative e di aggregazione (calcetto,
basket, pallavolo..) ed una zona destinata a parcheggio.
S. E. Mons. Mandara ci ha dato la possibilità di scoprire
come dietro ogni scelta architettonica si cerca di salvaguardare
la funzionalità, tenendo presente il primato dell’impegno
pastorale e venendo incontro il più possibile alle
attuali esigenze, ma anche guardando in prospettiva all’evoluzione
futura del cammino della comunità.

Corridoio

Interno dell’aula liturgica

“Si tratta di una struttura” ha spiegato il nostro parroco
don Antonio “a servizio di una comunità in forte crescita”.
Il quartiere infatti, ancora in espansione, è caratterizzato
dalla presenza di circa diecimila persone, di cui molte
giovani famiglie”.
Circa 180 i bambini iscritti ai corsi di preparazione alla
comunione; in crescita l’attività per i preadolescenti. Diverse
le realtà presenti: il coro dei bambini e ragazzi,
l’ACR, il coro polifonico, i ministranti, la scuola di chitarra,
il gruppo degli Orsi (dal caratteristico stemma del
Santo bavarese a cui è stata intitolata la parrocchia), composto
dai papà per un percorso di riflessione sulla paternità
e di sostegno alle attività parrocchiali, le giovani coppie,
il laboratorio per la Caritas, il gruppo dei “Padri”, itinerario
di socializzazione e confronto a partire dalla riflessione
su alcuni testi dei Padri della Chiesa per gli anziani;
il Gruppo di Ascolto del Vangelo.
La comunità sta preparandosi ad entrare nel complesso
parrocchiale con entusiasmo e determinazione: la struttura
dovrebbe essere consegnata all’inizio del 2011 e si prevede
in primavera la consacrazione con la presenza del
Santo Padre.

Gianfelice Galimberti

 

La comunità è chiamata a condividere la responsabilità
dell’arredo interno della Chiesa e dell’intrro complesso
parrocchiale. E’ possibile contribuire con offerte
libere e spontanee. Ogni terza domenica del mese
tutto ciò che è raccolto nelle SS. Messe viene destinato
per la nuova parrocchia. E’ possibile acquistare
un banco in memoria di un defunto o a nome della
propria famiglia. Il costo di un banco è di 500 euro.
Si può inoltre contribuire per altre opere sia di culto
sia per l’allestimento dell’oratorio e dei campi sportivi.
Il Consiglio per gli Affari Economici è grato a tutti
per la generosità di quest’anno e incoraggia tutti a
continuare il sostegno soprattutto in quest’anno che
si sta per aprire e che vede la comunità impegnata ormai
nell’assolvere alle prime rate per poter avere tutti
gli arredi disponibili nel minor tempo possibile.